Up selling & Cross Selling, Brand Awareness & Brand Engagement | Negozi ed E-commerce due realtà a confronto pt2
Settembre 15, 2017
PowerAddon Marketing Cloud pubblicato nel Microsoft AppSource
Dicembre 4, 2017

7 mail automatiche che dovresti inviare per mantenere ingaggiato il tuo cliente con Dynamics 365

7 mail automatiche che dovresti inviare per mantenere ingaggiato il tuo cliente con Dynamics 365

Ci sono delle buone regole da tenere sempre a mente per mantenere ingaggiato il cliente. Segmentare ed automatizzare le campagne di email marketing è essenziale se si desidera non solo aggiungere nuovi clienti, ma mantenere ingaggiati quelli esistenti.
In questo articolo analizzeremo le mail automatiche da inviare in base all’azione svolta dal vostro contatto e cercare quindi di trarre il massimo vantaggio.

Iscritto tramite Blog

Se qualcuno è interessato a leggere il vostro blog, dovete dare per assunto che sia sicuramente interessato all’argomento che state trattando e questo lo rende idoneo a ricevere le vostre newsletter. La cosa importante da fare per cercare di catturare l’attenzione del cliente è quello di far capire quali sono i benefici ai quali potrebbe aver accesso se si iscrivesse alla vostra newsletter.
Una volta che siete riusciti ad ingaggiarlo correttamente, lo step successivo è quello di inviare una mail automatica di benvenuto che non solo ringrazi per l’avvenuta registrazione, ma che ricordi brevemente quali sono i benefici a cui avrà accesso. Il testo contenuto nella mail che viene inviata, solitamente non dovrebbe superare le 200 parole, in modo tale da essere interessante e quindi letto da parte dell’utente.

Interessato ad un’area o a un argomento specifico

Molto dipende da come avete strutturato il vostro sito e la vostra comunicazione verso l’utente web. Se ben organizzato il vostro sito web potrebbe aiutarvi a segmentare sempre meglio la vostra lista di clienti potenziali. Immaginate di avere due aree ben distinte sul vostro portale, un’area che parla del servizio “A” ed un’altra che parla del servizio “B”. Potreste costruire due modalità di ingaggio differenti in base all’area in cui si trova il cliente.
Segmentare bene i contatti / prospect ha un duplice risultato:
– il primo è quello di riuscire ad ingaggiare in maniera corretta
– il secondo è quello che vi permette anche di migliorare la rimutabilità ed il click through delle vostre campagne digitali.

Nuovi Clienti

Non tutti i clienti, potrebbero diventare realmente clienti, ma quando lo diventano è fondamentale saperli riconoscere e di conseguenza far partire un “Thank you Email”. Questo solitamente viene visto dal cliente come un modo positivo per intraprendere una relazione ed inoltre permette all’azienda di trasformarlo in un cliente ricorrente. Avere una buona segmentazione dei clienti (tra vecchi e nuovi), permette anche di riuscire a mandare comunicazioni mirate a tutti quelli che potrebbero avere lo stesso problema ed evitare quindi di ricevere lamentele per problemi già risolti.

Contatti Ingaggiati

Quando un contatto accede continuamente alle informazioni che pubblicate, questo vuol dire che è molto interessato a quello che state offrendo (si chiamano ambassador). Questa tipologia di contatti (che siano clienti o no non cambia nulla) sono molto propensi a condividere con altri individui le vostre informazioni. E’ importantissimo averli ben segmentati ed inviare loro quante più informazioni possibili per generare del nuovo traffico e quindi nuovi prospect.

PowerAddon Marketing Automation Tool per Dynamics 365

Lead Nurturing

A volte ci vuole un po’ di tempo prima che un prospect diventi un cliente. Solitamente il processo può variare da individuo ad individuo. Ci sono contatti a cui basta veramente poco per prendere la decisione ed acquistare il vostro prodotto, altri necessitano di maggiori informazioni, come per esempio vedere video, scaricare ebook o leggere un post. Per i prospect è importante improntare una campagna di Nurturing che preveda una serie di step che portino il prospect a fidarsi dei servizi che offriamo. Questo tipo di comunicazione si implementa usando un tool di Marketing Automation come quello di PowerAddon Marketing Cloud.

Re-Engagement

E’ facile per un contatto dimenticarsi dei nostri servizi e della nostra azienda (cold prospect). Ma è altrettanto vero che è fondamentale per il team di marketing costruire una serie di trigger che inviino a questo tipo di contatti una mail dopo un determinato tempo. Questo permetterebbe di riattivare una parte dei contatti che in quel momento si erano dimenticati dei nostri servizi. Tra l’altro possiamo anche nel tempo creare varie strategie di comunicazione digitale per riuscire a reingaggiare il maggior numero di cold prospect.

Eventi

Se organizzi un evento, che sia live o online, è importante clusterizzare tutti i prospect in base alle campagne da cui provengono ed arrivano a registrarsi. Questo è importante perchè permette di capire qual è il tipo di comunicazione più efficace per ingaggiare i contatti.
Una volta che gli utenti si sono registrati all’evento, dovreste avere due tipi di comunicazioni automatiche:
– La prima è quella di ricordare la data in cui si terrà l’evento (solitamente viene inviata 1 settimana prima dell’evento, un’altra viene inviata il giorno prima dell’evento, l’ultima 2 ore prima dell’evento)
– La seconda è quella di un follow-up con maggiori informazioni post evento con la possibilità da parte dell’utente di poter compilare un survey su come ha trovato l’evento
La seconda email ci permette tramite il survey di poter profilare ulteriormente i prospect e quindi poter generare delle campagne mirate solo sugli argomenti di loro interesse oltre ad aver avuto un feedback che permetterebbe di migliorare ulteriormente gli eventi che eroghiamo (per esempio i webinar di presentazione)

Avete mai organizzato campagne automatiche usando il nostro tool di Marketing Automation per Dynamics 365? Che tipo di campagne vorreste creare o avete in mente di creare? Contattateci vi aiuteremo a farlo nel modo migliore

Stay Tuned