Chatbot per Retail e Fashion: quando questo stumento può essere utile per il tuo Business
luglio 11, 2017
Measure In-Store Metrics | la nuova strategia di Proximity Marketing
luglio 20, 2017

Next Best Action | Anticipa i comportamenti dei tuoi clienti

businesswoman and business plan concept

Next Best Action

Cos’è una Next Best Action? e soprattutto perché un’azienda dovrebbe prenderla in considerazione per accrescere il proprio business?

Prima di parlarvi di NBA siamo in dovere di accennarvi qualcosa riguardo la BI (Business Intelligence) quindi mettetevi comodi accompagnate la lettura da una buona tazza di caffè, italiana se possibile, e regalate al vostro business 5 minuti di lettura.

Per BI s’intende un insieme di processi aziendali per raccogliere ed analizzare dati e informazioni strategiche; entrando nello specifico la BI è quella procedura di elaborazione massiva di dati specifici atta a tradurre la suddetta serie di dati in risultati utili all’azienda (ES: ricerca di mercato).

Ora che spero abbiate chiaro cos’è una BI possiamo iniziare il nostro percorso verso la Next Best Action.

Se vi dicessi che esiste un processo che vi permette di precedere le intenzioni di acquisto dei vostri clienti e di conseguenza offrirgli il prodotto desiderato, penserete di certo che stiamo parlando di qualcosa di paradossale.

Al contrario, cari lettori la nostra Next Best Action vi permette di comprendere e anticipare le esigenze dei vostri clienti, proporre offerte basate sui loro gusti, aiutare gli addetti alle vendite a fornire risposte adatte per ogni singolo cliente e infine sviluppare campagne mirate.

Il cliente lascia infinite tracce del suo passaggio sui vostri portali web soffermandosi sui prodotti che potrebbero interessargli, inserendoli in una wish-list o nel carrello, avere la possibilità di acquisire queste informazione, anche se il vostro cliente non procede all’acquisto, sarebbe di grande valore così da potergli offrire, sotto forma di newsletter ad esempio, promozioni mirate ai prodotti desiderati.

E-commerce e profili social sono sempre più vetrine digitali di una realtà virtuale dello shopping, e come il marketing insegna il primo acquisto inizia proprio da li: tramite il processo chiamato window shopping, immaginate di passeggiare per una famosa via dello shopping e soffermare la vostra attenzione su quel bel vestito in vetrina, continuate a passeggiare, tornate a casa vi mettete comodi sul vostro divano e controllando le e-mail trovate un’offerta proprio per quel vestito, posso garantirvi che se prima avevate pensato “no troppo costoso meglio di no” un attimo dopo la lettura della mail penserete “ Proprio quello che volevo, non posso perdere quest’offerta”.

Quanto sopra descritto è si una situazione paradossale, ma questo non riguarda il mondo virtuale, qui ogni azione può essere “rintracciata” allora perché non abbracciare il progresso e fare della nostra Next Best Action la vostra Next Best Action.

Siate la mano che apre il cassetto dei desideri dei vostri clienti.